«

»

gen 01 2017

Stampa Articolo

SCAMBI EUROPEI ED INTERNAZIONALI – ERASMUS PLUS

COSA SONO GLI SCAMBI INTERNAZIONALI
Sono progetti che promuovono la mobilità giovanile, l’apprendimento interculturale, la partecipazione attiva e la cittadinanza europea, attraverso progetti di breve durata, di scambio socioculturale e di idee tra gruppi di giovani provenienti da diversi paesi europei e non solo. Sono finanziati dal Programma comunitario Erasmus Plus. I giovani possono imparare gli uni dagli altri, e, approfondendo il tema dello scambio possono scoprire analogie e differenze fra le loro culture e i loro percorsi di vita, oltre ad acquisire nozioni e informazioni utili ad arricchire il proprio bagaglio culturale. Questo tipo di esperienze aiuta i ragazzi a combattere pregiudizi e stereotipi negativi che si hanno verso le altre culture. Si convive nella medesima struttura e si svolgono attività in comune, con temi diversi a seconda del tipo di scambio e di organizzazione ospitante. Si possono realizzare attività sportive, artistiche, ecologiche, formative (workshop creativi o pratici, campi di volontariato, corsi di lingua), ricreative (visite alle città, escursioni, conoscenza di usi e culture diversi), ecc. La mission è aprire una finestra sul mondo per vedere oltre i pregiudizi e ampliare i propri orizzonti.

CHI PUO’ PARTECIPARE
Possono partecipare giovani di età compresa, in linea di principio, fra i 13 e i 30 anni legalmente residenti in uno dei paesi aderenti al programma “Erasmus Plus”. Nella maggioranza dei casi, i progetti si focalizzano sul target 18-26 anni ma includono la presenza di giovani anche oltre i 30 anni, nel ruolo di leader di gruppo.

COM’E’ STRUTTURATO UNO SCAMBIO
Lo scambio può interessare due paesi (bilaterale), tre paesi (trilaterale) o più di tre paesi (multilaterale). Il programma prevede, un minimo di 16 e un massimo di 60 partecipanti per singolo progetto più i group leader, almeno uno per ogni gruppo nazionale. I vari gruppi nazionali dovrebbero essere sempre equilibrati in termini di numero di partecipanti per singola organizzazione e di uguale partecipazione di ragazzi e ragazze. La durata dell’attività di scambio va da un minimo di 5 ad un massimo di 21 giorni, esclusi i giorni di viaggio.

SPESE A CARICO DEL PARTECIPANTE
Attraverso i fondi del programma Erasmus plus è possibile prendere parte ad uno scambio culturale con una cifra davvero irrisoria. Infatti, per partecipare occorre pagare una quota che varia, a seconda del progetto, e comprende assistenza e assicurazione di viaggio. E’ necessario comunque conservare tutti i titoli di viaggio da consegnare in originale all’associazione organizzatrice dello scambio.

TUTTO CIO’ NEL MACROSISTEMA ERASMUS PLUS …
Un macrosistema che consente la promozione e la partecipazione alla vita democratica in Europa e al mercato del lavoro, la cittadinanza attiva, il dialogo interculturale, la solidarietà. Si favorisce inoltre un miglioramento qualitativo nell’ambito dell’animazione socio educativa, un’ integrazione alle riforme politiche a livello locale, regionale e nazionale e un maggior sostenimento allo sviluppo di una politica in materia di gioventù basata sulla conoscenza e su dati concreti, favorendo il riconoscimento dell’apprendimento non formale e informale, in particolare mediante una cooperazione politica rafforzata; accrescendo la dimensione internazionale delle attività nel settore della gioventù ed il ruolo degli animatori socio educativi (Youth Workers) e delle organizzazioni giovanili quali strutture di sostegno per i giovani.

Permalink link a questo articolo: http://www.valtenna.net/scambi-europei-ed-internazionali-erasmus-plus/